Menu

Notizie e curiosità dal web

Computer notebook portatile usato cosa considerare prima di acquistare

23 aprile 2018 - Prodotti
Computer notebook portatile usato cosa considerare prima di acquistare

Acquistare un notebook portatile può rappresentare una valida alternativa all’acquisto di un prodotto nuovo. Questa opzione risulta particolarmente allettante soprattutto nel caso in cui l’utilizzo che abbiamo in mente per il notebook portatile non implica lunghe ore di sovraccarico oppure nel caso debba essere il nostro pc casalingo, da utilizzare in prevalenza per navigare e gestire l’economia domestica. Davvero molti, infatti, possono essere i motivi che spingono all’acquisto di un notebook portatile usato. Prima di scegliere un notebook usato, però, esistono molti aspetti da prendere in considerazione nell’ottica di non incappare in brutte sorprese delle quali si viene a conoscenza solo successivamente.
Vediamo di seguito alcuni criteri utili per orientarsi nella scelta, un momento molto importante per evitare di prendere decisioni affrettate oppure basate solo sulla fretta o l’emozione del momento.

Anzitutto, rivolgiti a un rivenditore affidabile. Che la tua scelta ricada su un prodotto ricondizionato oppure uno di seconda mano, è estremamente importante che la fonte ti ispiri fiducia. Acquistare un prodotto usato online può essere utile nel momento in cui ci si affida al sistema delle recensioni e si prende in esame lo storico delle vendite concluse. Capendo se un fornitore viene giudicato affidabile dagli altri utenti è possibile comprendere se procedere o meno con l’acquisto. I feedback degli altri utenti faranno quindi da garanti sulla validità del prodotto.
Nel caso in cui, invece, tu voglia procedere a un acquisto condotto di persona, il nostro consiglio è quello di affidarti a qualcuno che vanta una provata esperienza di hardware e software, possibilmente con buone basi di elettronica. Affidarti al secondo parere di qualcuno più esperto di te ti aiuterà a valutare meglio l’apparecchio che hai davanti.

Se acquisti di persona, cerca il più possibile di non prendere troppo in considerazione il fattore estetico. Anche se il computer non rispecchia le tue idee in fatto di design o presenta qualche piccolo graffio, ciò non pregiudica il buon funzionamento della macchina. A meno che l’estetica non rappresenti un fattore importante perché il notebook ti dovrà servire per lavoro, esamina solo i punti davvero importanti.

Inizia con il prendere in esame lo schermo del portatile, operazione che deve necessariamente essere svolta con il computer acceso.

Dovrai valutare che non ci siano sfarfallii, che i colori si vedano nitidi e assolutamente non sbiaditi e che lo schermo non presenti segni generali di malfunzionamento.
Procedi poi con la verifica del corretto funzionamento di tutti gli input del portatile: dalle porte USB alle prese delle cuffie fino al microfono e alla batteria. Controlla che tutto entri nella sua allocazione senza scivolare fuori o opporre resistenza. Questo è uno degli aspetti che si tende maggiormente a trascurare, eppure è uno dei più importanti. Infatti, dover lavorare con un notebook le cui porte non rispondono correttamente comporta un notevole danno e sicuramente non vale l’acquisto se ti accorgi di questa condizione preesistente. Controlla inoltre molto attentamente tastiera e touchpad per verificare che rispondano in maniera precisa e funzionale.

Al contrario di quel che si crede normalmente, al momento dell’acquisto di un computer usato la durata della batteria non riveste un fattore critico sul quale basare la decisione. Infatti, per un portatile usato è molto probabile che la durata della batteria non sia lunghissima. Inoltre, la batteria è il pezzo più semplice da sostituire per un portatile, senza comportare danni alla macchina stessa. Se la macchina è in buono stato è l’affare è conveniente, una batteria con una durata non ottimale può non costituire un problema. Nonostante ciò è molto importante informarsi sulle condizioni al momento dell’acquisto, verificandole in prima persona quando possibile. Così facendo è possibile compiere una decisione informata, che tiene in conto se e quando la batteria andrà nuovamente cambiata per capire quando sostenere l’eventuale spesa aggiuntiva.

Un altro aspetto fondamentale nell’acquisto di un portatile usato sta nella verifica di quali programmi risultano correttamente installati nella macchina. Accade infatti molto spesso che i portatili di seconda mano vengano messi in vendita solo dopo aver subito una formattazione, che riporta la macchina di fatto alle condizioni cosiddette “di fabbrica”. Verifica subito questo aspetto, chiedendo al rivenditore quale pacchetto software è da considerarsi incluso al momento della vendita. Sempre con il rivenditore cerca di sondare la possibilità che ti venga fornita a parte la licenza di altri programmi qualora essi non fossero più installati sulla macchina.

Un comune errore commesso da chi intende acquistare un portatile usato è quello di pensare che i notebook di seconda mano non debbano essere provvisti di regolare garanzia. Eppure, non è così e quest’informazione risulta fondamentale. Nel momento che precede l’acquisto è necessario verificare che la garanzia sia correttamente presente. Normalmente per l’acquisto di notebook usati, la validità della garanzia ammonta a circa trenta giorni. L’unica nota a riguardo è quella di non aspettarsi che la garanzia sia comprensiva come nel caso di un acquisto di un prodotto nuovo. Tuttavia, sarebbe davvero errato comprare un notebook usato senza verificare la possibilità – o l’obbligo, nel caso ci si affidi a un servizio e non a un privato – di avere una regolare garanzia.