Menu

Notizie e curiosità dal web

Una visita a Milano, dall’alto della Galleria Vittorio Emanuele II

25 ottobre 2018 - Turismo
Una visita a Milano, dall’alto della Galleria Vittorio Emanuele II

Hai in programma una visita a Milano? Se hai risposto di sì, c’è di certo una tappa che non dovresti sottovalutare e che ti consentirà di osservare dall’alto la città e la nota Galleria Vittorio Emanuele II. No, non si tratta solamente di passeggiare tra i negozi e di osservare il maestoso stile architettonico della struttura: l’esperienza sarà ancora più emozionante.

La Highline Galleria: un percorso da non perdere

Non tutti lo sanno, ma la Galleria Vittorio Emanuele II non è solamente il “salotto di Milano”, dove si possono incontrare attori e calciatori, cantanti e modelle. È una galleria commerciale che presenta notevoli caratteristiche da un punto di vista dell’arte e dell’architettura liberty. Da anni, è apprezzata da turisti e residenti, ma anche dai tanti amanti della moda. Infatti, al suo interno sono reperibili negozi dei brand più noti, nazionali e internazionali, circondati da un ambiente elegante e particolare. Tuttavia, non è solo questo che contraddistingue la struttura: forse non sai che possiamo visitarla anche dai “piani alti”.

Stiamo parlando della Highline Galleria Milano, un percorso a 40 metri di altezza, che permette di ammirare dall’alto il salotto delle boutique di alta moda e anche parte dello skyline milanese e dei migliori monumenti storici della zona. In pratica, la nota galleria commerciale si può visitare nella sua parte principale, ma si può persino salire sul suo tetto. Si tratta sicuramente di una scelta inusuale da parte di coloro che hanno deciso di aprirla, che tuttavia si è rivelata in grado di attirare molti turisti in più.

Dall’alto dell’Highline, è possibile ammirare molti dei capolavori architettonici della capitale della moda e del design, sia di giorno che la sera. In generale, questo percorso di 250 metri conquista tutti, anche perché comprende alcune terrazze panoramiche, dove i visitatori possono fermarsi ad osservare il Duomo e i grattacieli di Milano. Inoltre, passeggiando sul tetto della Galleria, si potrà apprendere la storia della città grazie a una serie di pannelli descrittivi e interattivi, che trasformano il percorso in un particolare museo a cielo aperto. D’estate, la struttura si trasforma persino in un cinema, in cui vengono proposti film per tutti i gusti.

Come arrivare all’Highline Galleria Milano

La Galleria Vittorio Emanuele II collega piazza Duomo a piazza della Scala. Pertanto, potrai visitarla non appena avrai finito di ammirare la maestosa cattedrale. Per entrare nell’Highline Galleria, dovrai recarti in Via Silvio Pellico 2, entrare nel cortile e salire sul suggestivo ascensore panoramico, grazie al quale arriverai al quarto piano della Galleria. In seguito, dovrai percorrere un tunnel che ti porterà dritto sul tetto.

Chiaramente, se non abiti a Milano ma stai per organizzare il tuo viaggio, ti consigliamo di prenotare il tuo soggiorno fuori dalla metropoli. In questo modo, potrai raggiungere con facilità il centro storico e le altre località circostanti, ritagliandoti però un momento di relax al di fuori del caos cittadino, al termine di ogni tua giornata di vacanza. Molte persone scelgono gli hotel a Gallarate, proprio perché questa località si trova in una posizione a dir poco strategica. Propone inoltre numerose strutture ricettive, che offrono a loro volta interessanti servizi, come potrai vedere approdando ad esempio sul sito Jethotel.com.

Per spostarti potrai usare un’auto a noleggio oppure la tua, nonché avvalerti dei validi mezzi di trasporto e dell’efficiente rete ferroviaria che caratterizza la zona. Organizzandoti al meglio, potrai visitare la Galleria di Milano e la sua Highline, il centro storico della metropoli, i poli fieristici dell’hinterland milanese e le principali località di interesse reperibili nei dintorni, come i borghi medievali che si affacciano sulle sponde del Lago Maggiore e del Lago di Como.