Menu

Notizie e curiosità dal web

Trading con piccole somme, istruzioni per l’uso

26 ottobre 2018 - Finanza
Trading con piccole somme, istruzioni per l’uso

Come fare Trading con Pochi soldi? Come iniziare ad investire all’interno dei mercati finanziari con una somma di denaro mediamente inferiore rispetto alla media?

Oggi, all’interno delle piattaforme di trading online è solitamente necessario investire come minimo un 100-200 euro. Prima, il trading non era online, era un business al quale si poteva accedere solo tramite il telefono, piazzando gli ordini direttamente a voce. Era un trading destinato a pochi individui, estremamente ricchi e con potenzialità a dir poco fuori dal comune e superiori alla norma.

Alla metà degli anni 90, prima in USA e poi anche in Italia, il trading ha iniziato a diventare anno dopo anno sempre più online. I piccoli traders quindi, sono riusciti poco a poco ad ottenere lo stesso accesso ai prezzi in tempo reale proprio come i broker di trading online professionali.

Nel 2001 è poi arrivato però, per la primissima volta, il trading di azioni con i centesimi. Questo significa che in quegli anni diventò possibile acquistare anche piccolissime parti di azioni.

Intorno al 2007 vengono poi legalizzati i CFD in Italia, inizia quindi a crearsi una vera e propria flora e fauna all’interno di un settore ancora inesplorato e con larghe prospettive di crescita.

Poi nel 2010 sono arrivati i primi broker di Social Trading, dove diventa praticamente possibile investire con piccolissime somme in qualsiasi mercato finanziario attraverso i CFD.

I Contratti per Differenza sono il segreto del trading con piccole somme

Se non ci fossero infatti i contratti per differenza e la leva finanziaria, non sarebbe possibile oggi fare trading online con piccole somme.

I contratti per differenza consentono prima di tutto di acquistare frazioni di azioni, coppie forex, indici di trading e molto altro ancora. Quantità piccolissime, grazie ai micro lotti, mini lotti etc.

Storicamente, le valute venivano scambiate in importi specifici chiamati lotti. La dimensione standard per un lotto è 100.000 unità. Con i CFD sono stati introdotti anche i mini-lotti di 10.000 oppure i micro-lotti di 1.000 unità.

Per trarre vantaggio da movimenti relativamente piccoli nei tassi di cambio della valuta, dobbiamo prima di tutto scambiare grandi quantità per riuscire a vedere qualsiasi profitto (o perdita) significativa.

I movimenti valutari sono misurati in pips e, a seconda della dimensione del lotto, un movimento di “X” pip avrà un valore monetario diverso.

Lotto Numero di unità
Standard 100,000
Mini 10,000
Micro 1,000

Il trading con leva permette ai commercianti di partecipare all’interno di mercati, che sarebbero altrimenti limitati in base alla dimensione del loro account. La leva consente ai trader di aprire posizioni per più lotti, più contratti, più azioni ecc. di quanto si sarebbe altrimenti in grado di permettersi normalmente.

Consideriamo il nostro broker bancario, che ci consentirà di utilizzare $ 100.000 per comprare oppure per vendere una coppia di valute.

Per ottenere l’accesso a questi fondi, dal broker viene chiesto di depositare un deposito in buona fede di $ 500.

Questo è ciò che chiamiamo il nostro margine. Per ogni posizione e strumento che apriamo il nostro broker specificherà un margine richiesto indicato in percentuale. Il margine può quindi essere considerato una forma di garanzia per il prestito a breve termine che prendiamo dal nostro broker insieme allo strumento stesso.

Fare trading con la leva finanziaria aumenta il potere d’acquisto, i profitti ma purtroppo anche le perdite.