Menu

Notizie e curiosità dal web

Moda e look: la riscoperta degli anelli maschili

27 febbraio 2018 - Lifestyle
Moda e look: la riscoperta degli anelli maschili

La passione degli uomini nell’utilizzare gli accessori per arricchire i loro look è pari a quella femminile. Per quanto si pensi che questa tendenza sia una novità, in realtà in passato gli anelli erano principalmente indossati da uomini. Solitamente avevano anche la funzione di sigilli e venivano utilizzati per marcare documenti.
Con i Bizantini l’anello diviene un vezzo prezioso comune a tutti, uomini e donne, e durante il Rinascimento si assiste all’arricchimento degli anelli con pietre preziose. L’anello era un mezzo attraverso il quale affermare il proprio status sociale, la propria forza economica e la propria ricchezza.
In passato la Chiesa arrivò anche a proclamare che non si potessero indossare più di tre anelli per occasione, proprio per fronteggiare il dilagare di questa tendenza.

I gioielli da uomo si sono evoluti nei secoli e tutt’ora permane questo desiderio di impreziosire le mani con questo accessorio.

Ogni uomo indossa almeno un anello: la fede. La fede è simbolo dell’ unione tra due persone. Ma non solo la fede racchiude un significato al suo interno.

In questi ultimi due anni è tornato in voga il chevalier, anello posto al mignolo e che in passato riportava lo stemma della famiglia nobiliare a cui si apparteneva. Adesso si incidono le iniziali dell’amato o dell’amata, proprio per sottolineare l’appartenenza ad una persona. Il significato degli anelli si mantiene, ma viene rivisitato in base alle epoche in cui vengono utilizzati.

Ogni anello trasmette un messaggio differente, può anche riflettere la personalità della persona che lo indossa, può completare lo stile di una persona. Per l’uomo l’anello rappresenta più un vincolo attraverso il quale trasmettere un messaggio, piuttosto che svolgere il mero ruolo di accessorio di moda.
Anche la scelta del dito in cui mettere l’anello può fare la differenza.
L’anello posto sul dito mignolo solitamente sta ad indicare sicurezza e disinvoltura da parte di un uomo. Su questo dito gli uomini preferiscono mettere anelli di materiali preziosi.
L’anulare è il dito su cui viene posta la fede nuziale, le cui caratteristiche principali sono proprio la sobrietà e la delicatezza, senza pietre e senza un corpo importante.
Il medio è il dito più grande sulla mano di un uomo e un anello posto su questo dito deve essere importante, in quanto questo dito simboleggia l’equilibrio. In commercio la maggior parte degli anelli da uomo sembrano pensati proprio per essere indossati sul questo dito.
L’ indice è il dito su cui, fin dall’ antichità, vengono indossati anelli importanti, che riportano un sigillo o uno stemma.
L’ anello al pollice può risultare grossolano e rischia di togliere grazia e fascino alle mani di un uomo, anche se molti indossano anelli anche a questo dito.

Diversi brand propongono anelli per uomini

Breil ha in catalogo ben quattro differenti modelli di anelli maschili, ognuno con la propria caratteristica.
Il modello Plot è un mix di acciaio bilux con inserti di IP nero, il design è molto glamour ed elaborato. Come su ogni prodotto della Breil, anche su questi anelli il marchio del brand arricchisce l’estetica dell’anello.
Be Black è caratterizzato dall’inserto delle mini viti e il corpo intero di colore nero è inframmezzato dal gancio color acciaio.
Due modelli della Breil ricordano nel design il marchio automobilistico della Abarth, collaborazione che intende riprendere nei gioielli le caratteristiche delle automobili, creando così un connubio tra moda e mondo automobilistico.
Il modello Abarth 001 è arricchito anche dagli inserti in resina, e in bassorilievo si trova la scritta del modello, un dettaglio che riprende la mascherina presente sullo spoiler delle stesse automobili.
Il modello Abarth 002 ricorda invece il cerchione di una macchina ed è interamente lavorato in acciaio.