Menu

Notizie e curiosità dal web

Le polizze contro il furto in casa

20 maggio 2016 - Assicurazioni
Le polizze contro il furto in casa

La polizza antifurto sulla casa costituisce un’ottimo modo per integrare i comuni sistemi di protezione da furti, quali porta blindata, inferriate e allarme antintrusione.

Le compagnie di assicurazione e gli intermediari assicurativi offrono 2 diverse tipologie di garanzia contro i furti in appartamento:

L’assicurazione a primo rischio assoluto è la tipologia più diffusa e veloce, in quanto non tiene conto dell’intero valore dei beni esistenti in casa. Si sceglie un tetto massimo di copertura a prescindere dal valore effettivo dei beni. In caso di furto la compagnia di assicurazione risarcirà al massimo quanto sottoscritto come tetto massimo. Questo tipo di garanzia prevede però dei limiti specifici per il denaro contante e preziosi oggetto del furto.

La polizza a valore intero invece copre l’intero valore dei beni contenuti nell’appartamento. Al momento della stipula della polizza viene dichiarato il valore di tutti i beni presenti in casa (arredi, quadri, vestiti, mobili ecc.) e in caso di furto verrà risarcito l’effettivo valore degli oggetti sottratti. Ma ATTENTI! È molto importante che al momento della stipula venga dichiarato un valore non inferiore all’effettivo valore dei beni presenti in casa, altrimenti si rischia di incorrere nella “regola proporzionale” (art.1907 Codice Civile), rischiando di essere risarciti solamente in proporzione al valore assicurato. Ad esempio se il valore dei beni presenti in casa è 100 e per errore o per risparmiare si dichiara un valore supponiamo di 50, in caso di furto verrà risarcito solo la metà del danno subito. Occorre però dire che la maggior parte delle compagnie di assicurazione applica questa regola con una certa elasticità, se il valore dichiarato e inferiore del 10-15% del valore effettivo in genere la regola della proporzionalità non viene applicata.

Di norma la durata della polizza antifurto per la casa ha durata annuale ma ne esistono anche di durata superiore.

 IMPORTANTE

Fate sempre inserire nel contratto di assicurazione contro il furto la clausola che prevede il reintegro automatico del capitale assicurato. A seguito di un furto, infatti, il capitale viene diminuito di un ammontare equivalente al valore del risarcimento erogato dalla compagnia di assicurazione.

Fate molta attenzione, inoltre, a far inserire la clausola che prevede il risarcimento degli atti vandalici in caso di furto, molto spesso commessi dai ladri.

Conservate sempre le ricevute delle fatture dei beni di un certo valore, in modo da poterle usare come prova.

E bene ricordare, infine, che alcune compagnie assicurative applicano degli sconti per i clienti che hanno installato nella propria abitazione un antifurto certificato IMQ, che varia a seconda del modello di apparecchio installato (con telecollegamento con la centrale di polizia ecc.).