Menu

Notizie e curiosità dal web

La posizione corretta per i lampadari moderni in un soggiorno

20 aprile 2017 - Arredamento e Design
La posizione corretta per i lampadari moderni in un soggiorno

Hai arredato la casa o semplicemente il tuo soggiorno e adesso sei nella fase di scelta dell’illuminazione e stai pensando a dei lampadari moderni? Vediamo un attimo la situazione: gli aspetti da considerare non sono pochi!

Il soggiorno moderno oggi

Nelle case e negli appartamenti, sia recenti che di costruzione più datata, troviamo soggiorni ampi, di metrature importanti per vari motivi: nelle costruzioni moderne, anche per risparmio di metri quadri, si preferisce avere una grande stanza che assolve a più funzioni che più stanze con funzioni specifiche, mentre nelle abitazioni più vecchie le stanze con metrature ampie erano lo standard… saloni impensabili per oggi!

Fatto sta che il soggiorno già di per sè è la stanza più social e più vissuta della casa non solo dai componenti della famiglia, ma anche per la presenza di amici e parenti, tanto da esser chiamata anche “living” dagli addetti ai lavori.

Quindi sarà facile trovare sia il tavolo da pranzo più o meno grande, magari solo usato in presenza di più persone perchè in cucina c’è già una penisola dove mangiare in pochi, sia una zona tv moderna con divani, poltrone e mobili vari. Se il soggiorno è direttamente collegato con la porta di entrata sarà presente una piccola parte di ingresso oppure zone specifiche e più appartate per stare a leggere o a un computer.

L’illuminazione: la posizione dei lampadari moderni

Tutte queste considerazione vanno ad influire sulla scelta del tipo di lampade moderne, al di là che lo stile dell’arredamento sia appunto moderno, classico, rustico, vintage oppure di altro tipo.

Oggi abbiamo la fortuna di poter scegliere tra varie tipologie di lampade in base a dove posizionarle: dai lampadari a sospensione alle plafoniere o i binari a soffitto, dalle applique a parete alle piantane a terra oltre ai faretti incassati. Inoltre, tutte le lampade le possiamo trovare in tantissimi stili anche se spesso con la dicitura di lampadari moderni abbracciamo una grande varietà di soluzioni. In generale, per una migliore illuminazione, è consigliato di avere il punto luce dove effettivamente è necessaria la luce: sembra una banalità ma nei decenni passati si tendeva spesso ad avere una luce centrale a soffitto o al massimo un lampadario con tante luci. Una luce diffusa abbastanza per tutta la stanza ma che creava zone di ombra, in alcuni casi anche non sufficiente tanto che si tendeva ad avere anche un dispendio di consumo dato che era sempre accesa questa grande lampada. Con punti luce focalizzati in una zona magari la stanza sarà un po’ meno illuminata in generale ma nel punto dove siamo presenti avremo una migliore luce, più concentrata nel punto che ci interessa.

Andiamo nel concreto: ipotizziamo di avere un soggiorno moderno

La scelta di lampadari moderni e sospensioni con più luci che calano dal soffitto ci permette di focalizzare ad esempio la luce su un tavolo: i modelli di lampadari saranno infiniti e selezionando in base al prezzo, allo stile, al materiale, al colore e ad altri dettagli arriverete alla scelta più adatta.

Oltre ai lampadari moderni potete trovare le piantane o le lampade da terra da mettere in alcuni angoli per evitare una luce diretta e avere comunque l’ambiente illuminato. Oppure dei faretti ad incasso o dei binari per definire alcune zone come un’entrata, un ingresso oppure sempre più usati vicino a librerie. Lampade moderne a parete potrebbero essere usate per una parte di ingresso oppure se vicino al muro si trova appunto qualcosa come un divano, una zona computer o di lettura. Tutte soluzioni di luce indiretta che in questi casi è più funzionale di una luce diretta utile magari per un tavolo. Luci dirette potrebbero essere utili in zone di lettura scegliendo binari e spot direzionabili. L’importante è capire cosa viene fatto in quella parte