Menu

Notizie e curiosità dal web

Il laboratorio per le analisi chimiche e microbiologiche: Importanza ed evoluzione

25 settembre 2018 - Aziende e Servizi
Il laboratorio per le analisi chimiche e microbiologiche: Importanza ed evoluzione

L’attenzione alla salute, allo star bene, a una vita che deve poter essere sempre integra e salutare nel tempo, inevitabilmente porta ad effettuare una serie continua di controlli su qualunque agente che può determinare un peggioramento delle situazioni igienico- sanitarie. I controlli devono avvenire in maniera costante e su uno spettro molto ampio che concerne una serie di realtà che possono influenzare la nostra vita quotidiana. Un esempio sono quelli sulle diverse fonti d’acqua e sugli impianti di depurazione, oppure sui terreni e i suoli agricoli, oggetto di coltivazione di prodotti. Infine possiamo ritrovare anche quelli che concernono gli alimenti che ogni giorno consumiamo, dalla produzione alla vendita. L’attenzione da parte del Ministero della Salute è massima. La collaborazione con laboratori di analisi chimiche e microbiologiche quindi è un aspetto fondamentale per una tutela della salute e dell’ambiente. Ma cosa si intende per laboratorio d’analisi chimiche e microbiotiche? E inoltre quali sono le funzioni che vengono sviluppate dallo stesso?

Il laboratorio d’analisi
Le analisi chimiche e microbiologiche
Si parla spesso di laboratori d’analisi chimiche e microbiologiche, ma cosa si intende realmente e cos’è un’analisi chimica e microbiologica? Un laboratorio è una tipologia di struttura che appartiene a quelli che sono i più comuni laboratori di analisi e che in questo caso hanno la funzione e il fine specifico di identificare su prodotti, alimenti e diversa tipologia di materiali, la presenza delle condizioni igieniche sanitarie previste dalla legge. Le analisi chimiche fanno parte della branca della chimica che riguarda la valutazione delle componenti di un determinato elemento, riscontrando la composizione dal punto di vista chimico, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo di un determinato elemento. Nel caso invece delle analisi microbiologiche sono quelle che vengono svolte direttamente sugli alimenti per verificarne i componenti e il rispetto delle norme igienico sanitarie. L’importanza di un laboratorio di analisi chimiche e microbiologiche è molto alta. Il lavoro a tutela dei consumatori si basa quindi su un controllo diretto e a campione.

Analisi chimiche
Quali possono essere effettuate
Ogni laboratorio di analisi chimica può effettuare una serie di controlli. Quelli principali sono:
– analisi degli ambienti lavorativi: in base alla nuova normativa di legge sulla sicurezza del lavoro, il posto dove si svolge l’attività non deve essere solo sicuro da pericoli, ma prevedere anche una condizione igienico sanitaria stabilita dalla legge. I laboratori intervengono al fine di effettuare controlli sul rispetto di tali condizioni;
– acque potabili: altra tipologia di controllo riguarda quelle riguardanti la salubrità dell’acqua potabile. In base al decreto legislativo del 2-02-2001 che pone le norme di attuazione riguardanti la normativa stabilita del Ministero della Salute con riferimento alla direttiva CE 98/83, vengono stabilite quali siano i parametri per la qualità dell’acqua per il consumo umano;
– acque di piscina: vengono effettuati prelievi per i controlli delle acque delle piscine sia pubbliche che private;
– analisi di acque e impianti idrici: controllo della qualità dal punto di vista ambientale e salutare;
– acque superficiali: controlli che eseguono al fine di stabilire lo stato di un corso d’acqua di fiumi e laghi o di zone con acque superficiali;
– suolo: analisi che vengono effettuate per controllare la qualità al fine agroalimentare;
– acque di scarico: analisi che riguardano le norme in materi concernente le analisi degli scarichi in pubblica fognatura.

Analisi Macrobiotiche
L’attenzione di un laboratorio d’analisi sugli alimenti
Di fondamentale importanza per la tutela del consumatore è l’attività che viene svolta da parte dei laboratori d’analisi chimiche e macrobiotiche sugli alimenti. Le analisi macrobiotiche sono quelle che si svolgono direttamente sugli alimenti. Sono finalizzate al controllo delle condizioni igieniche di un prodotto. Si fa molta attenzione alla presenza di eventuali microrganismi patogeni che possono essere direttamente responsabili di infezioni alimentari. Tali elementi possono essere presenti sia in base alla tipologia del processo di produzione, di un determinato prodotto, sia dello stato igienico dello stesso al momento dell’esposizione al consumatore. Un esempio può essere il controllo di parassiti presenti nel pesce, come l’escherichia coli, oppure di eventuali contaminazione dell’acqua potabile.
Le analisi microbiologiche variano in base alle diverse tipologie di elementi che vengono considerati. Da un punto di vista generale, si potrà identificare una serie di fattori, come il conteggio delle colonie aerobiche, l’escherichia coli, gli stafilococchi positivi e altri elementi patogeni. Tali criteri vengono applicati al fine di valutare se un determinato prodotto può essere immesso nel mercato o nel caso in cui sia già presente, se la sua qualità o la metodologia di conservazione siano le più adatte.

I laboratori d’analisi chimiche e microbiologiche
La tipologia di controlli
I controlli che avvengono da parte dei laboratori possono essere effettuati su richiesta diretta degli organi istituzionali o dal privato, al fine di verificare la condizione igienica di una determinata realtà. I laboratori, svolgono eventuali test al fine di poter garantire l’ambito sanitario di un determinato prodotto. Tale tipologia di analisi viene effettuata in diverse fasi:
– controllo della produzione: riguarda la fase iniziale che implica la creazione di un prodotto, dal momento in cui viene acquistato a quando entra in fabbrica;
– controllo sugli alimenti: le verifiche che vengono fatte sono spesso a campione al fine di verificare la presenza di una situazione igienico-sanitaria. Si cercano quelli che possono essere gli agenti patogeni;
– direttamente sul luogo: nel caso di controlli per le acque, salubrità dell’aria o composizione chimica dei terreni;

L’intervento dei laboratori di analisi
I controlli chimici e microbiologici
Come evidenziato, la presenza dei laboratori sul territorio è qualcosa di molto importante al fine di tutelare la salute di ogni prodotto ma non solo. Dall’acqua agli alimenti, dalla salubrità dell’aria all’analisi delle polveri, il campo di specializzazione di un laboratorio di analisi chimiche e microbiologiche è molto ampio. Ma come avviene l’intervento di un laboratorio? I livelli sono differenti, sia con i prelievi a campione che con le analisi direttamente sul campo. Per questo sono necessari:
– tecnici qualificati: si fa riferimento non solo al personale presente nel laboratorio di analisi, ma anche di quello che deve effettuare i prelievi sul campo. Le qualifiche sono importantissime al fine di effettuare validi controlli;
– programmi di campionamento: i controlli sono alla base di una tutela della salute dei consumatori. A questi però si deve aggiungere anche un programma di analisi che si devono ripetere nel tempo al fine di mantenere la qualità sempre alta e le verifiche costanti;
– analisi: le analisi chimiche sono fondamentali al fine di verificare gli adempimenti di legge;
– verifica degli adeguamenti per legge: i laboratori d’analisi intervengono anche al fine di poter effettuare le relative verifiche su quelle che siano i parametri di legge. Per esempio nei controlli per la salubrità dell’acqua senza un intervento di un laboratorio d’analisi chimiche e macrobiotiche non sarebbe possibile verificare se le sostanze immesse siano quelle richieste dalla normativa.