Menu

Notizie e curiosità dal web

Il basculante: a cosa serve e come funziona

28 febbraio 2018 - Casa
Il basculante: a cosa serve e come funziona

Per proteggere ciò che abbiamo di più caro non possiamo affidarci a una soluzione qualunque o improvvisata: la scelta del giusto basculante per la casa è di fondamentale importanza, poiché l’elemento avrà il compito di tenere al sicuro tutto ciò che si trova all’interno del nostro spazio domestico e privato.

È ben più di una semplice barriera frapposta tra l’ambiente interno e quello esterno: il basculante è un elemento di fondamentale importanza nell’economia della casa. Deve anzitutto garantire il massimo livello possibile di sicurezza e affidabilità, proteggendo i nostri beni e i nostri cari da qualsiasi possibile tentativo di effrazione o introduzione non autorizzata. Inoltre, andando a occupare e ricoprire una superficie significativa, svolge anche il ruolo di isolamento termico, con tutto ciò che ne consegue in termini di risparmio energetico.

Ecco perché cedere alla tentazione di affidarsi a una soluzione improvvisata o low cost rappresenta una scelta che inevitabilmente presto si rivelerà poco lungimirante: molto meglio chiedere un consiglio, un suggerimento o un parere a chi si occupa di questo settore da molto tempo. È il caso di Alu & Wood Serramenti, azienda italiana fondata nel 1969 e in grado di offrire una consulenza ad hoc per ogni tipo di necessità, formulando insieme al cliente il miglior preventivo sulla base delle specifiche esigenze. A testimonianza di quanto i prodotti siano resistenti, il gruppo fornisce una garanzia estesa a dieci anni sull’intero catalogo.

Nel processo di realizzazione di un basculante è essenziale l’impiego di materiali in grado di affrontare qualsiasi condizione meteo e qualunque agente atmosferico: dalle temperature più rigide dei mesi invernali fino al sole cocente dell’estate, senza dimenticare la pioggia, il vento e la neve. L’acciaio è dunque una delle scelte predilette per quel che costituisce l’anima, grazie alla sua solidità e alla resistenza alle sollecitazioni meccaniche che ne assicura l’indeformabilità anche in seguito a un prolungato utilizzo quotidiano. La superficie viene poi talvolta zincata e sottoposta a speciali trattamenti protettivi come la preverniciatura.

Trattandosi di una struttura dal peso non indifferente, nulla può essere lasciato al caso nemmeno in termini di assemblaggio e installazione. In corrispondenza dei punti di maggiore sforzo, come in prossimità dell’attacco dei bracci e dei cuscinetti, vengono solitamente inseriti blocchi in ABS. Lo stesso vale per il telaio, costituito da montanti laterali uniti fra loro da una traversa. Una serratura, solitamente a cilindro per una sicurezza ottimale, completa il basculante, senza dimenticare guarnizioni e gomme applicate alle estremità e lungo il perimetro per assorbire il contatto con il terreno o le pareti in maniera morbida e silenziosa.

L’apertura può essere manuale o motorizzata, a seconda della richiesta: nel secondo caso sarà possibile attivarla anche attraverso un pratico e comodo telecomando a distanza quando si torna a casa, parcheggiando direttamente nel comfort del proprio box privato senza essere costretti a scendere dalla vettura e risalirvi. Come già detto, il basculante può inoltre essere coibentato, così da garantire un ottimale isolamento termico nel caso in cui abbia il compito di separare due ambienti con temperature differenti, ad esempio il cortile all’esterno e il garage all’interno. Questo permette di ridurre al minimo la dispersione del calore durante il periodo invernale e di mantenere basso il consumo energetico per il raffrescamento in estate, con ovvi benefici sulla bolletta.

Considerando che l’occhio vuole la sua parte, il risultato finale può essere personalizzato dal cliente in ogni dettaglio: dalla finitura della superficie alla scelta della colorazione, così da andare a soddisfare anche i gusti più particolari. Ancora una volta, meglio affidarsi a un esperto e garantirsi un lavoro fatto come si deve, evitando il fai-da-te e l’impiego di vernici o tinte non adatte.